Dove solo la mano techne di battere le mani?

0

Tabella dei contenuti

Il Dr. Jeremy Horne scrive sull'importanza della ricerca teorica e del 'pensare' in un mondo guidato dalla tecnologia e dal 'fare'. Consultalo per un progetto di ricerca o di scrittura qui

L'ossessione per la tecnologia sembra dominare il nostro mondo. Gli editori, le scuole, i media, e le sedi in cui il lavoratore incontra il datore di lavoro, si concentrano su gadget, "caratteristiche" e sfarzo. Raro è il richiamo per la ricerca teorica, spesso chiamata in modo dispregiativo esplorazione "blue sky". La filosofia è vistosamente assente nella maggior parte dei curricula scolastici come requisito. Le richieste di proposte e sovvenzioni di ricerca sono più comuni nella creazione di oggetti che nel pensare ad essi. Su una scala più ampia, sentiamo proteste su ciò che i regolamenti ambientali progettati per aiutare il pianeta faranno all'"economia". Non importa che senza un ambiente questa santa "economia" non esisterebbe mai.

La tecnologia è la risposta alla chiamata umana di rendere la vita più facile, ma senza un background educativo decente, uno è handicappato nell'apprezzare il perché della tecnologia.  Mentre i "back-to-the-landers" di alto livello e coloro che sono sconvolti da "morali vaganti" possono rimpiangere i "bei vecchi tempi", il lavoratore duro sa cosa vuol dire lavare i vestiti al fiume, camminare dietro un cavallo da aratro o tagliare la legna per il camino. Invece del Pony Express, abbiamo lo smartphone. I supercomputer hanno letteralmente fatto un salto di qualità rispetto alla calcolatrice. I cavalli non volano verso le stazioni spaziali.

L'umanità (specialmente i giovani con scarse capacità di comunicazione), applica banalmente la parola "awesome" e "cool" per descrivere questi sviluppi, ma la base potrebbe essere al massimo un vuoto, caratterizzato da una crescente complessità e guidato da Rene Descartes. Questo 17il filosofo del secolo scorso ha dichiarato in Discorso sul metodo che per comprendere qualsiasi cosa, abbiamo bisogno di "....to dividere ciascuna delle difficoltà in esame in quante più parti possibili, e come potrebbe essere necessario per la sua soluzione adeguata. ... mostrando che non possiamo concepire il corpo se non come divisibile". (Cartesio, 1641, p. 122).

La suddivisione ripetuta si traduce in un mondo che richiede una gestione al di là della capacità dei singoli individui e, probabilmente, anche dei gruppi di essi [Homer-Dixon, 2006; Tainter, 2003]. Ci si trova di fronte a meri dettagli senza alcuna struttura per tale gestione. L'astuzia, contrapposta all'intelligenza, nel creare quel dettaglio non è equiparata alla valutazione dei bisogni umani o all'effetto dell'umanità sull'ambiente.  

I sintomi dell'ossessione per la tecnologia sono la prova di un problema più profondo del nostro non riflettere su noi stessi e, a quanto pare, sta portando al suicidio delle specie [Holocene Extinction, 2019].  Una conclusione radicale? Sì. Un modo per evitarla? Sì. Prima, ispezioniamo alcuni fatti salienti principali.

  • La conoscenza e le risposte tecnologiche ad essa si stanno comprimendo in modo tale che alla fine arriveremo ad una "singolarità tecnologica" [Eden e Moor, 2012], dove la nostra incapacità di gestirla causerà il collasso della civiltà.  
  • Il degrado ambientale sta aumentando ad un ritmo sempre maggiore, evidenziato dal riscaldamento globale, dall'esaurimento delle risorse e dalla radicale stratificazione del reddito, le cui prove possono essere raccolte facilmente da fonti verificate dai meno pigri e più astuti della nostra specie. Solo le persone senza cervello, non istruite, gli ideologi reazionari e coloro che traggono profitto da questo degrado lo negheranno.
  • Questo degrado sta minacciando l'esistenza stessa della specie umana, come dimostrerà una ricerca su "Sixth Great Extinction", o "Holocene Extinction".
  • Increasing focus on technology is partly responsible for the decline in the quality education necessary to solve world problems, as well as the deterioration of quality peer review [Education quality, 2019)].  La metà degli adulti americani non sa leggere oltre l'8il grado [Alfabetizzazione degli adulti, 2019]!
  • La sovrappopolazione è risultata principalmente (a parte la povertà) dai progressi medici e dalla tecnologia agricola [Bavel, 2013].
  • Un rapido esame delle fonti di notizie rivelerà l'insoddisfazione mondiale per i governi che non riescono ad affrontare i bisogni umani di base e la loro incompetenza, mancanza di volontà o semplicemente avidità di fronte ai crescenti problemi sociali e ambientali. Ciò si traduce in un mondo più frammentato e irto di una maggiore (attraverso la tecnologia) capacità umana di autodistruggersi.

Siamo al proverbiale bivio, dove gli scienziati ci stanno dicendo che se non riusciamo a rispondere adeguatamente a queste sfide ora, i punti di non ritorno saranno raggiunti [ONU, 2019] e non esisteremo più come specie. Come potrebbe apparire una tale soluzione?

Come in altre situazioni di risoluzione dei problemi, ci sono tre parti per la soluzione. 

1) Dobbiamo riconoscere che c'è un problema.
2) Gli interessati devono raccogliere la volontà di una soluzione.
3) Devono anche essere in grado di formularne uno efficace.

Eppure, c'è una componente vitale mancante. Invece di un triciclo per bambini, abbiamo un carro armato. Sono necessarie quattro ruote, non tre, e la quarta è l'ethos. Dobbiamo pensare al di là dei particolari di Cartesio e riflettere sul nostro ambiente di valori e su come nasce. Non c'è una "pallottola d'argento" o un'altra soluzione tecnologica. Più esplicitamente, questa specie dovrà guardare a lungo e profondamente in quello specchio e chiedersi "di cosa si tratta? Si tratta di narcisismo e di ingraziarsi noi stessi? Gli animali sono abbastanza capaci di farlo. Cos'è che ci distingue dal resto della specie? Che dire del "sapiens"parte del homo sapiens sapiens

In mancanza di introspezione, tutta l'ossessione per i gadget sarà nel vuoto, perché noi non ci saremo più. Il crescente dettaglio dello sviluppo tecnologico provoca una corrispondente disintegrazione dell'attenzione. Guardare insistentemente uno smartphone o "seguire" gli altri sui social media è solo rumore e nessun segnale. Il tutto è compromesso dalle parti, invece di essere equilibrato.

Perché tutto questo è vero? La tecnologia esiste a causa di ciò che la genera: la scienza. La tecnologia è la pratica della teoria generata dalla scienza. La formazione è per chi vuole conoscere la tecnologia. L'istruzione è per lo scienziato. La tecnologia riguarda l'applicazione, la scienza la teoria. Eppure questi due poli sono spesso confabulati o usati in modo intercambiabile, come se chi è in formazione fosse "educato". 

Distinguere le due cose risale ai tempi della Grecia classica, dove l'etimologia fornisce un indizio. Guardiamo da vicino:

  • Episteme

...etimologicamente deriva dalla parola greca antica ἐπιστήμη per conoscenza o scienza, che deriva dal verbo ἐπίσταμαι, "conoscere". Nella terminologia di Platone episteme significa conoscenza, come in "credenza vera giustificata", in contrasto con la doxa, credenza o opinione comune. La parola epistemologia, che significa lo studio della conoscenza, deriva da episteme. [23]

  • Techné

"...etimologicamente deriva dalla parola greca τέχνη (greco antico: [tékʰnɛː], greco moderno: [ˈtexni] ( ascolta)), che viene spesso tradotto come "artigianato", "mestiere", o "arte"." [Techne, 2019]

LEGGI ANCHE  5 modi in cui un analista di dati sanitari può trasformare il tuo business

Ognuno esiste grazie all'altro. La vita stessa è così, e il nostro rendercene conto ci permetterà di salvare questa specie. Consideriamo semplici relazioni come:

  • su - giù
  • caldo - freddo
  • sinistra - destra
  • sì - no
  • per - contro
  • negativo - positivo,  

e così via.

Concettualmente, ognuno di questi descrive i confini per i gradienti intermedi, come nel tiepido, con il caldo da un lato e il freddo dall'altro. Soprattutto, uno non esisterebbe senza l'altro. L'unico modo in cui possiamo vedere i segni sulla lavagna è attraverso lo sfondo. Tale apprensione è attraverso l'unità degli opposti, o dialettica.  Techne esiste a causa di episteme e viceversa.  Techne di per sé non ha contenuto. Nemmeno episteme avere un contenuto senza quello che lo esprime, techne. Ad un livello più astratto, un individuo non può esistere senza la società, e la società ha bisogno degli individui. Ogni cosa ha un contesto, una storia e un divenire. L'uno è in termini dell'altro, è dinamico e forma la base dell'organicità, ogni organo contribuisce alla vita dell'organismo. Come gli organi non sono in competizione tra loro ma cooperano, così gli individui possono sopravvivere solo se lavorano insieme come un tutto che può preservare la loro individualità.

La techne esiste a causa dell'episteme e viceversa

We need to realize the co-equality of the episteme with the techne, but this lesson extends to human enablement of the two. I propose the following. For every article, news item, or discussion about the latest technological advance, there should be a corresponding treatment of the non-material reason underscoring it. How is the latest “upgrade” to computer software an enhancement of understanding ourselves? Or, is mere commercial interest the reason? If the latter, we had better pay attention to the consequences, as in strain on the environment, income stratification (as in how to produce these “novelties” humanely, as well as economically), and who really benefits and why. 

Se ci deve essere il tifo per la tecnologia, ci deve essere anche un applauso per la scienza.  Affinché ciò avvenga, la riflessione su noi stessi e un'etica di alto livello che emana da essa devono essere il contesto leggero.

RIFERIMENTI 

(Tutti i siti web consultati il 22 novembre 2019)

1. Alfabetizzazione degli adulti (2019). Literacy Project Foundation (2019).  http://literacyprojectfoundation.org/community/statistiche/  

2. Van Bavel J. (2013). L'esplosione della popolazione mondiale: cause, retroscena e proiezioni per il futuro. Fatti, opinioni e visione in ObGyn, 5(4), 281-291. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3987379/

3. Eden, Amnon H.; Moor, James H. (2012). Ipotesi di singolarità: Una valutazione scientifica e filosofica. Dordrecht: Springer. pp. 1-2. ISBN 

4. Qualità dell'istruzione (2019). es: 

5. Episteme (2019).  http://en.wikipedia.org/wiki/Episteme 

6. Estinzione olocenica (2019). Un piccolo campione di letteratura: Ripple WJ, Wolf C, Newsome TM, Galetti M, Alamgir M, Crist E, Mahmoud MI, Laurance WF (13 novembre 2017). "L'avvertimento degli scienziati mondiali all'umanità: Un secondo avviso" (PDF). BioScience. 67 (12): 1026-1028. doi:10.1093/biosci/bix125Ceballos, Gerardo; Ehrlich, Paul R. (8 giugno 2018). "L'incompresa sesta estinzione di massa". Scienza. 360 (6393): 1080-1081. doi:10.1126/science.aau0191. OCLC 7673137938. PMID 29880679; Dirzo, Rodolfo; Young, Hillary S.; Galetti, Mauro; Ceballos, Gerardo; Isaac, Nick J. B.; Collen, Ben (2014). "La deforestazione nell'Antropocene" (PDF). Scienza. 345 (6195): 401-406. Bibcode:2014Sci...345..401D. doi:10.1126/science.1251817. PMID 25061202; Pimm, S. L.; Jenkins, C. N.; Abell, R.; Brooks, T. M.; Gittleman, J. L.; Joppa, L. N.; Raven, P. H.; Roberts, C. M.; Sexton, J. O. (30 maggio 2014). "La biodiversità delle specie e i loro tassi di estinzione, distribuzione e protezione" (PDF). Scienza. 344 (6187): 1246752. doi:10.1126/science.1246752

7. Homer-Dixon, Thomas (2007). Il lato positivo di Down: Catastrofe, creatività e rinnovamento della civiltà. Washington, DC: Isola.

8. Tainter, J. A. (2003).  Il crollo delle società complesse. New York e Cambridge, Regno Unito.

9. Techne (2019).  http://en.wikipedia.org/wiki/Techne

10. UN (2019).  World ‘Nearing Critical Point of No Return’ on Climate Change, Delegate Warns, as Second Committee Debates Sustainable Development.. Assemblea generale Secondo Comitato, Settantatreesima sessione, 12° e 13° riunione (AM & PM)   https://www.un.org/press/en/2018/gaef3500.doc.htm 


Kolabtree helps businesses worldwide hire freelance scientists and industry experts on demand. Our freelancers have helped companies publish research papers, develop products, analyze data, and more. It only takes a minute to tell us what you need done and get quotes from experts for free.


Unlock Corporate Benefits

• Secure Payment Assistance
• Onboarding Support
• Dedicated Account Manager

Sign up with your professional email to avail special advances offered against purchase orders, seamless multi-channel payments, and extended support for agreements.


Condividi.

L'autore

Ramya Sriram gestisce i contenuti digitali e le comunicazioni di Kolabtree (kolabtree.com), la più grande piattaforma di freelance per scienziati al mondo. Ha oltre un decennio di esperienza nell'editoria, nella pubblicità e nella creazione di contenuti digitali.

Lascia una risposta