Come i dati possono costruire le città intelligenti del futuro

0

Urban planners currently depend on data to learn about housing trends, transportation habits, the most frequently used areas and more. Entire smart cities are based on scienza dei dati e IoT. Non passerà molto tempo prima che i dati siano l'elemento primario che aiuta i funzionari a prendere decisioni sui cittadini e le loro esigenze. In alcuni luoghi, questo sta già accadendo. Il legame tra i dati e le città intelligenti sta diventando sempre più forte di giorno in giorno, permettendoci di costruire città che non sono solo intelligenti, ma più sicure e più amichevoli.

Combinare i dati con il contesto

Although modern society has some extremely robust big data platforms, they often fail to provide the context needed to determine the full meaning of statistiche. For example, a noise sensor might show an extraordinary amount of loudness on a certain date, and big data analytics could confirm that the noise issues have never been quite so extreme previously.

Tuttavia, quale impatto ha sui cittadini, e come possono i rappresentanti della città scoprirlo se i cittadini non usano una piattaforma che permette ai residenti di pesare su come i suoni che hanno sentito hanno influenzato negativamente le loro vite? La tecnica di mescolare le intuizioni statistiche con il contesto collettivamente risulta in dati spessi.

I residenti di Plaça del Sol a Barcellona sono stati avvicinati nel 2017 da attivisti che cercavano di utilizzare la tecnologia per stimolare un cambiamento positivo: in questo caso, per controllare i livelli di rumore nel quartiere. Avevano bisogno di partecipanti per un progetto intitolato Rendere il sensofinanziato dalla Commissione europea. L'obiettivo era quello di dare alle persone dei sensori di rumore che potevano usare per misurare i livelli di inquinamento acustico nella loro zona, confrontare le letture con i livelli consentiti stabiliti e utilizzare i dati per fare pressione sui rappresentanti della città per apportare miglioramenti. Le dozzine di persone che hanno preso parte al progetto si sono incontrate periodicamente faccia a faccia in uno spazio workshop per capire collettivamente come portare soluzioni. Questi incontri hanno trasformato i problemi di rumore in una preoccupazione di gruppo, non solo una lamentela dei singoli nelle loro case. I dati raccolti vengono usati per misurare e analizzare il problema e trovare soluzioni sensate.

La condivisione dei dati potrebbe presentare nuove opportunità

Alcune persone che analizzano il potenziale per l'uso dei dati nelle città sottolineano che sarà molto più facile raggiungere gli obiettivi se i pianificatori condividono le informazioni con altri funzionari altrove. Poi, saranno in grado di vedere se le cose che stanno facendo stanno funzionando bene come dovrebbero o se diverse città hanno trovato metodi superiori.

Such collaborations could become easier thanks to a March 2018 development involving a framework released by The Alliance for Telecommunications Industry Solutions (ATIS). The information suggests ways for cities to develop their data sharing ecosystems and facilitate secure transfers of the Internet of Things (IoT) dati tra parti fidate. Fa anche parte di uno sforzo più ampio da parte dei rappresentanti di ATIS per incoraggiare i rappresentanti della città ad esplorare modi per utilizzare e monetizzare i dati.

Dati aperti e città intelligenti

Anche se alcuni tipi di dati confidenziali devono rimanere sicuri ed essere visti solo dai rappresentanti autorizzati, alcune città stanno anche sperimentando gli open data. Non sorprende, visto il nome, che si tratti di dati accessibili a chiunque, indipendentemente dalle restrizioni.

I funzionari di Londra hanno rilasciato oltre 80 feed aperti per i dati di Transport For London (TfL). A sua volta, gli sviluppatori hanno aggiunto contenuti selezionati a più di 600 applicazioni usato dal 42% dei londinesi. La decisione di offrire dati aperti ha dato una notevole spinta economica alla città, ma ha anche scopi educativi. Alcuni codificatori principianti e programmi scolastici usano i dati per stimolare l'apprendimento.

Altrove nel Regno Unito, il consiglio comunale di Manchester offre anche dati aperti, ma solo dopo averli valutati in base a criteri come la domanda di informazioni e il valore del contenuto.

I dati come carburante per l'economia

La crescente importanza della raccolta di dati nelle città crea anche opportunità di business per le aziende start-up lungimiranti che capiscono come fare appello ai bisogni e alle sfide che gli urbanisti devono affrontare.

Uno di loro è un L'azienda di San Francisco chiamata Compology. Utilizza sensori IoT sui contenitori per la raccolta della spazzatura di proprietà della città che rilevano i livelli di pienezza e segnalano alle aziende di camion della spazzatura quando è il momento di svuotarli.

Secondo Compology, un tale approccio potrebbe ridurre i costi di gestione dei rifiuti del 40 per cento. Inoltre, l'azienda non richiede ai funzionari comunali di sostituire i loro bidoni esistenti. Invece, possono semplicemente attaccare i sensori ai contenitori che hanno già, permettendo l'uso della tecnologia attraverso un investimento che è meno di quello che alcuni potrebbero aspettarsi.

LEGGI ANCHE  5 motivi per assumere uno scienziato di dati freelance

Poi, c'è Upshift, un altro business di San Francisco che permette alle persone di inviare messaggi di testo e richiedere veicoli Prius che arrivano in meno di un'ora. Quando le persone le ricevono, le auto sono pulite e hanno i serbatoi pieni di benzina. Poi, una volta che gli autisti hanno finito con le automobili, devono semplicemente parcheggiarle ovunque nella zona di consegna designata da Upshift.

Un tale sistema potrebbe incoraggiare le persone che vivono nelle città intelligenti a diventare più dipendenti dai veicoli presi in prestito invece di possedere auto. Dopo tutto, uno dei principali punti di vendita di Upshift è che i piani di abbonamento per il servizio costano quanto i premi di assicurazione auto o meno.

Anche se il modello di business di Upshift non sembra basarsi sui dati tanto quanto Compology, sembra che si stia impegnando nella raccolta di dati per pianificare la sua eventuale espansione al di fuori di San Francisco. I visitatori del sito web della società possono fare clic su un pulsante blu "Dicci dove espanderci" e digitare il nome di una località. Poi, inseriscono i loro indirizzi e-mail per ricevere notifiche su quando o se Upshift si sposta in quel luogo.

I dati potrebbero migliorare la sicurezza

Le città intelligenti più avanzate non attireranno potenziali residenti se queste persone non si sentono sicure quando valutano i luoghi. Inoltre, coloro che attualmente vivono lì potrebbero trasferirsi se i problemi di sicurezza minacciano il loro godimento della vita e la pace della mente.

Molti piani per le città intelligenti includono misure che catturano i dati sul traffico e aiutano le forze dell'ordine a notare i conducenti che agiscono in modo avventato.

I rappresentanti della città di Coimbatore in India sperano di acquisto di 1.093 telecamere per una sorveglianza onnicomprensiva. Alcuni di essi misureranno la velocità delle auto, mentre altri rileveranno i dati della targa. I filmati dei conducenti che corrono troppo vengono inviati a una struttura di controllo centralizzata, e quelli che si ritiene stiano infrangendo la legge ricevono le multe per posta.

I funzionari vogliono andare oltre le infrazioni del traffico e cercare anche altre prove di crimini con le telecamere. Ma, una parte della tecnologia misurerà la quantità di traffico ai semafori e userà quei dati per innescare le luci a cambiare per promuovere un flusso di traffico adeguato.

I dati di Juniper Research indicano che tali sistemi di traffico intelligenti (ITS) potrebbe ridurre del dieci per cento del tempo medio di pendolarismo di 74 minuti. Lo stesso studio ha anche scoperto che è vantaggioso per le squadre di risposta alle emergenze coordinare i loro sforzi a seconda di ciò che indicano i dati sul traffico compilati.

Usando i dati per dare la priorità ai veicoli di emergenza sulle strade e reindirizzando il traffico regolare, i tempi di risposta di paramedici, pompieri e squadre simili potrebbero accorciare fino al 50 per cento. Così, quando i cittadini si trovano in difficoltà, le loro possibilità di sopravvivenza teoricamente salgono.

Concerning safety associated with violent crime reduction, smart data platforms that utilize apprendimento automatico to predict crime before it occurs could make it so that fino a tre milioni di incidenti non accadono mai ogni anno.

Non solo i dati delle smart city riguardano il crimine e la sicurezza del traffico, è stato discusso che i dati possono aiutare a rendere le città più digitalmente inclusive e accessibili. I dati, se usati in collaborazione con le ultime tecnologie mobili ed emergenti, possono aiutare a rendere la città uno spazio più sicuro per i disabili e ad assicurarsi che gli edifici siano accessibili e aggiornati quando si tratta di codici e regolamenti.

Dati e città intelligenti: Una combinazione promettente ed essenziale

Smart cities aren’t actually very intelligent if analisi dei dati isn’t part of the equation. Information helps city officials choose areas of focus and highlight areas for improvement. Even though smart city data uses are still emerging, the amount of progress already made and the potential for the future are both immensely hopeful.

—-

Necessità di consultare un scienza dei dati expert? Hire from over 5,000 scienziati freelance su Kolabtree.


Kolabtree helps businesses worldwide hire freelance scientists and industry experts on demand. Our freelancers have helped companies publish research papers, develop products, analyze data, and more. It only takes a minute to tell us what you need done and get quotes from experts for free.


Unlock Corporate Benefits

• Secure Payment Assistance
• Onboarding Support
• Dedicated Account Manager

Sign up with your professional email to avail special advances offered against purchase orders, seamless multi-channel payments, and extended support for agreements.


Condividi.

L'autore

Nathan Sykes, il fondatore di Finding an Outlet (https://www.findinganoutlet.com/), viene da Pittsburgh, PA. Si diverte a scrivere sulle ultime notizie e tendenze in materia di AI, big data, cloud computing e altre tecnologie emergenti. Resta aggiornato sulla tecnologia aziendale seguendo Nathan su Twitter @nathansykestech.

Lascia una risposta