L'importanza dello storytelling nell'educazione scientifica

0

Anatolii Kozlov, comunicazione della scienza expert, writers about the importance of storytelling in science education, with examples. 

Lo storytelling nell'educazione scientifica

Everybody knows that science produces scientific knowledge. But it is less common to think that science is a form of storytelling. Medical case reporting is a form of storytelling in the detective genre. Historical reconstructions are a form of storytelling. Even scientific experimental reports in some ways are stories – stories about what scientists did, what they observed, and what does it all suggest about the world around us. The important point here is not to mistake stories with fiction-making: stories in science is a way of capturing and presenting knowledge, questions, paradoxes. Take, for instance, some of the famous thought experiments:

"Se inseguo un raggio di luce...", comincia Einstein.

"Un gatto è rinchiuso in una camera d'acciaio...", continua Schrödinger.

Tutto questo sembra l'inizio di un romanzo appassionante.

Storytelling is crucial for science and educazione medica. It makes the education process more engaging and exciting. We get into education programmes to learn new things and to acquire new skills. And there is no lack of information sources these days. What really makes a difference is when what we learn makes us want to learn and to explore more, stimulating our imagination. Stories can do exactly that. At the heart of any story lies a narrative. Narratives are a way of structuring material into a cohesive unified streamline, which is basically a plot. That doesn’t mean that the material has to be distorted, not at all. It just means that the material is carefully arranged in a slick way, each piece bears a meaningful role as a part of an overarching story, and there is an overall sense of movement through the ‘world’ of the story. What successful narratives do is they take us by our hand and guide us through the prominent parts – episodes – of the narrated material in such a way that we understand these elements, but we also grasp the broader landscape of the problem we are hearing about. In this sense, the way we interact with narratives is different from the way we interact with descriptions, arguments, or just unstructured information. However, what is really pulito è che ognuna delle modalità di discorso - descrizione, informazione, argomentazione - può essere complessivamente parte di una narrazione che inquadra. Il che rende le narrazioni uno strumento versatile per qualsiasi scopo di cui il vostro processo di insegnamento possa aver bisogno.

I modi del discorso (da Smith (2003))
Situazioni Temporalità Progressione
Narrativa Eventi e Stati principalmente specifici Dinamico, situato nel tempo Avanzamento nel tempo narrativo
Segnala Principalmente Eventi, Stati, Stati generali Dinamico, situato nel tempo Avanzamento ancorato al tempo del discorso
Descrizione Principalmente Eventi e Stati, ed Eventi in corso Statico, situato nel tempo Avanzamento spaziale attraverso la scena o l'oggetto
Informazioni Principalmente Stati generali Atemporale Movimento metaforico attraverso il dominio del testo
Argomento Principalmente Fatti e proposizioni, Stati generali Atemporale Movimento metaforico attraverso il dominio del testo

 

Cosa rende grande la narrazione?

A questo punto vi starete chiedendo cosa significa creare una narrazione, e cosa può esserci di comune tra lo spiegare i principi della respirazione cellulare, i benefici della vaccinazione e alcune favole letterarie. Il punto comune è che tutti questi argomenti riguardano qualcosaPersone, animali, cellule, molecole, virus. Inoltre, ci sono regole, leggi o meccanismi di come questi attori interagiscono. Per spiegare un fenomeno, la scienza tende a isolare attori (o cause) specifici e a descrivere le leggi (o meccanismi) che guidano l'azione. Così, un modo semplice per spiegare un argomento scientifico sarebbe quello di elencare gli attori e spiegare logicamente le loro interazioni. Voilà. A volte questo è tutto ciò che serve. Solo pura informazione tecnica.

Ma spesso questo non è sufficiente. Nel contesto dell'insegnamento, volete aumentare il potenziale educativo delle vostre spiegazioni. Volete consegnarle in modo dinamico e accattivante. Si vuole invocare l'immaginazione.

La grande narrazione si ottiene con due mezzi.

1. Struttura della storia

In primo luogo, selezionando attentamente gli elementi più importanti della spiegazione e allineandoli in una progressione equilibrata. A prima vista, tutti gli elementi della tua spiegazione potrebbero sembrare ugualmente importanti. Ma una volta che cominciate a sceglierli uno per uno, potreste notare che alcuni si raggruppano più facilmente di altri, mentre i terzi potrebbero sembrare del tutto ridondanti. Nel suo "habitat" naturale - laboratori, sale per seminari - gli scienziati usano un linguaggio molto scrupoloso per discernere possibilità incredibilmente sfumate. Ma quando si tratta di spiegazioni al di fuori del processo scientifico quotidiano, la metà di queste possibilità non deve essere nemmeno menzionata! Quando parliamo di una spiegazione specifica per un pubblico specifico, il linguaggio può davvero essere semplificato senza perdita di rigore e di significato (vedi Esempio Dewitt).

Inoltre, ci sarebbe un certo ordine dei tuoi elementi, che creerebbe un "flusso" migliore degli altri. Capovolgendo gli elementi e provando diverse combinazioni potresti trovare quella che funziona meglio. Questo è quello che gli scienziati fanno spesso quando assemblano i loro dati per la pubblicazione o per un discorso.

2. Rendere viva la storia

Il secondo elemento della grande narrazione è animare la tua storia. Volete fare in modo che la vostra spiegazione sia viva e respiri. Vuoi catturare l'immaginazione del pubblico. Usando piccole melodie e inquadrature, puoi portare la tua storia in un contesto più ampio. Perché questa spiegazione è importante da imparare? Come si collega al quadro più ampio? Ci sono esempi comici, istruttivi, provocatori che possono illustrare la spiegazione? Forse, alcune analogie o metafore che risuonano? Sentitevi liberi di usare la vostra esperienza, aneddoti che avete sentito, o esempi ispiratori che avete letto da qualche parte. Tutto va bene a questo punto, e c'è solo una regola - la regola del buon gusto. Non esagerare. I tuoi abbellimenti non dovrebbero rubare la scena, ma essere accuratamente incorporati nella trama scientifica che hai delineato. In questo caso, ogni elemento della vostra storia avrebbe un ruolo specifico.

Mentre il primo elemento della narrazione aiuta a sistemare l'ossatura scientifica della storia, è il secondo elemento che fa fiorire la storia. L'inquadratura e gli elementi decorativi possono rendere la storia rilevante per il vostro pubblico: gli studenti troverebbero più facile relazionarsi con ciò che spiegate. In questo senso, pensare a chi stai parlando, anticipando i loro interessi, aspirazioni e valori ti mette in una posizione vincente: ottieni più spunti per la tua storia.

Infine, ogni materiale ha una storia. Ed è per questo che non c'è una singola storia perfetta da raccontare o un singolo modo perfetto di raccontare una storia. Questo è fantastico perché c'è così tanto spazio per essere creativi.

Lo storytelling nell'educazione scientifica: Rompere il processo

Qualsiasi materiale ha una storia dentro. Quindi lasciate che la vostra storia cresca dal vostro materiale. Identificate gli elementi chiave, quelli che devono essere spiegati in ogni caso.

Fate un po' di brainstorming: prendete un pezzo di carta e una penna, scrivete i vostri punti centrali e scrivete tutte le idee e associazioni correlate.

  • I vostri punti sono collegati scientificamente, ma cos'altro li collega, a parte la vostra spiegazione?
  • Hai incontrato qualche situazione di vita reale in cui il problema che stai spiegando ha fatto la differenza?
  • Se no, potrebbe immaginare una tale situazione?

Tutti i pezzi del puzzle che state spiegando, tutte le parti, le unità, gli episodi, le tappe, quando sono disposti in sequenza, devono creare un senso di movimento, di facilità. Se lo notate, è un buon segno. Questo significa che qualche trama si sta già profilando intorno. Creare una storia è un processo eccitante, non importa se la storia è grande o piccola. In una storia, ogni elemento prepara il terreno per quello successivo, creando una sensazione di anticipazione. In questo senso, creare una storia è un processo davvero manuale. Se imponi al tuo materiale una trama già pronta dall'esterno, potresti perdere alcune possibilità davvero eccitanti che il tuo stesso materiale offre.

A questo punto, potreste iniziare a fare un vero e proprio storyboard. Non c'è bisogno di essere spaventati. Lo storyboarding è solo uno slang di fantasia del contesto della produzione cinematografica. Storyboarding significa semplicemente fare una mappa della vostra storia futura. Può essere una sequenza di fotogrammi o disegni se stai facendo un video. O un insieme di diapositive titolate se state preparando una presentazione. Può anche essere una sequenza di concetti o frasi evocative sulla pagina se state lavorando per produrre un testo.

Formati e canali

Ci sono davvero incommensurabili modi di fornire istruzione online in questi giorni, e tutti possono impiegare narrazioni e storie. Il punto è che la trama di base di una storia può essere simile in tutti i formati. Ma i diversi formati offrono mezzi aggiuntivi su come la storia può essere raccontata.

  • Abbiamo tutti familiarità con le classiche registrazioni di lezioni in aula. Il loro successo dipende dalla capacità dell'oratore di articolare le idee e di catturare l'attenzione degli ascoltatori. Ancora una volta, l'intonazione e il vocabolario sono qualcosa a cui prestare attenzione. È importante usare frasi e intonazioni naturali, anche se il testo viene letto e non parlato a memoria. Le diapositive di PowerPoint sono utili come supporto, e molti TED Talks sono ottimi esempi di come le diapositive possono assistere la narrazione. Ma le diapositive possono anche distrarre se non sono ben ritmate e interrompono il flusso della narrazione. Può essere molto utile suddividere lunghe conferenze in episodi più piccoli. In questo caso, ogni episodio può essere una piccola storia, che allo stesso tempo è parte di una narrazione più grande.
  • L'animazione e i cartoni animati possono essere un modo davvero divertente ed eccitante di raccontare una storia di scienza per gli studenti più giovani. Tuttavia, può essere anche un mezzo serio per mostrare processi molto sofisticati, soprattutto se sono invisibili ad occhio nudo (vedi, per esempio, questi video incredibilmente accattivanti da Istituto Walter ed Eliza Hall).
  • I podcast sono una forma molto comoda per le conferenze. In questo caso, non hai bisogno di tenere il tuo pubblico davanti al computer: chiunque può ascoltare i podcast in movimento. Il vantaggio è che non c'è la pressione di fare pezzi brevi, e l'immersione nell'argomento può essere più lenta e profonda. Lo stile dei podcast può differire significativamente, spaziando da qualcosa di più provocatorio come Scienza Vs ad uno stile più colloquiale (ad es. La gabbia infinita delle scimmie, o di tipo documentario (ad es. Radiolab).

Esempi di aziende di educazione scientifica e dei loro prodotti

Soprattutto, la vera forza dell'educazione digitale sta nella sua capacità di riunire diversi formati e canali. Nello studio online, non dobbiamo scegliere "o l'uno o l'altro". Al giorno d'oggi, le aziende strutturano i loro corsi in modo multimodale, combinando forme lunghe con forme brevi, lezioni preregistrate con compiti interattivi di problem-solving, contenuti video, effetti musicali e testi di accompagnamento, tutto questo per soddisfare studenti diversi con esigenze diverse. Questo porta lo storytelling ad un nuovo livello di immersione, e possiamo conoscere il mondo attraverso le storie in modi precedentemente inimmaginabili.

Alcuni esempi:

  • Libro tecnico di matematica   from Discovery Education uses video storytelling to show how abstract matematica helps to learn about the real world.
  • Esperimento digitale da Openscied.org. Sotto forma di gioco, propone di testare uno scenario di coabitazione sostenibile tra agricoltori e oranghi
  • Labster porta l'apprendimento interattivo a un livello superiore, fornendo un ambiente di apprendimento virtuale 3D gamificato per imparare le abilità pratiche necessarie per la ricerca biologica

Riferimenti

Hai bisogno di aiuto per sviluppare narrazioni e sceneggiature forti per i tuoi video di educazione scientifica? Contatta esperti di comunicazione scientifica e sceneggiatori su Kolabtree. Visualizza gli esperti ora>>. 


Kolabtree aiuta le aziende di tutto il mondo ad assumere esperti su richiesta. I nostri freelance hanno aiutato le aziende a pubblicare documenti di ricerca, sviluppare prodotti, analizzare dati e altro ancora. Ci vuole solo un minuto per dirci cosa hai bisogno di fare e ottenere preventivi da esperti gratuitamente.


Condividi.

L'autore

Ramya Sriram gestisce i contenuti digitali e le comunicazioni di Kolabtree (kolabtree.com), la più grande piattaforma di freelance per scienziati al mondo. Ha oltre un decennio di esperienza nell'editoria, nella pubblicità e nella creazione di contenuti digitali.

Lascia una risposta